A.N.A. Sezione Abruzzi

Gruppo Alpini di Gioia dei Marsi.

giugno 9th, 2007  |  Published in I gruppi della Sezione Abruzzi

Il Gruppo è stato costituito in data 08 giugno 1987 nei locali dell'ex Ambulatorio Comunale di Sperone, in seguito adibiti a sede del Gruppo. In quella riunione venne nominato primo capogruppo Orlando De Santis che restò in carica fino al 09-01-1988. Negli anni successivi si alternarono alla guida delle penne nere di Sperone: Marcello D'Alesio (dal 10.01.1988 al 4.11.1990); Orlando De Santis (dal 05.11.1990 al 29.01.1994); Adamo De Santis (dal 30.01.1994 al 22.01.1995): Daniele D'Alesio (dal 23.01.1995 al 18.02.1996); Renzo De Santis (dal 19.02.1996 alla data odierna).  
Le principali iniziative assunte dal Gruppo possono essere così riepilogate:
a) ristrutturazione del piano terra dei locali comunali originariamente destinati a Poliambulatorio ed in seguito adibiti a sede del Gruppo, con oneri a carico degli Alpini: estate 1987 (capogruppo Orlando De Santis);
b) ristrutturazione dell'antica chiesa di San Nicola, in località Sperone Vecchio (quota 1.200 m.s.m.), che ospita autentici affreschi di epoca cinquecentesca (immagine di San Nicola, protetto­re di Sperone), armo 1989 (capogruppo Marcello D'Alesio). L'edificio, della superficie di circa 170 mq, ha pianta rettangolare, due navate ed abside semicircolare con soffitto a cupola. Il crollo del solaio e del tetto, nonché i segni di vetustà nei muri portanti perimetrali in pietra, hanno convin­to gli organi competenti ad intervenire con finanziamenti pubblici per ristrutturare la preziosa opera, perenne meta di pellegrinaggio dei cittadini di Sperone. L'immobile domina la sottostante conca fucense; è ubicato nelle immediate vicinanze di una torre gotica ed è limitrofo alla zona di lancio degli appassionati di parapendio e deltaplano provenienti da diverse Regioni italiane. Gra­zie al costante impegno degli Alpini ed alla collaborazione della locale Amministrazione Comuna­le è stato possibile reperire la somma di lire 80.000.000 presso la Regione Abruzzo, necessaria per l'esecuzione di tutti i principali lavori. Preziosa collaborazione è stata fornita da dirigenti e tecnici dell'Ufficio del Genio Civile di Avezzano. Gli Alpini di Sperone hanno in seguito ottenuto anche il sostegno della Comunità Montana "Valle del Giovenco" per il completamento di alcune opere interne e per le sistemazioni esterne (viale di accesso, drenaggi, muri di sostegno ed antichi fontanili).

In data 16.09.1990, il Gruppo "Torre di Sperone" ha promosso un imponente Raduno delle penne nere d'Abruzzo (presidente sezionale Carlo Frutti) per l'inaugurazione della precitata chie­sa ristrutturata. I sacrifici sostenuti sono stati ben ripagati dalla partecipazione di Alpini apparte­nenti anche ad altre Regioni (Cittaducale- Rieti), da un picchietto armato della Caserma "Rossi" de L'Aquila e dalla fanfara della Brigata "Aqui" de L'Aquila. La fanfara degli Alpini di Cittaducale, la banda di Pescina, numerose Autorità civili, militari e religiose hanno incorniciato la stupenda cerimonia. Nei precedenti mesi erano stati eseguiti, direttamente dagli Alpini e con propri oneri, i lavori di sistemazione della facciata esterna e del campanile di una seconda chiesa montana abban­donata (chiesa delle casette), anch'essa ubicata in località Sperone Vecchio;
c) costruzione di una nuova chiesa nel Borgo di Sperone (limitrofo all'abitato di Gioia dei Marsi), in quanto la popolazione non dispone di un edificio per il culto cattolico: anni 1990­1994 (capogruppo Orlando De Santis). Sono stati reperiti parziali fondi pubblici per l'acquisto dell'area occorrente. La vendita di un terreno parrocchiale, autorizzata dal Vescovo dei Marsi, ha consentito al Parroco di poter disporre, in futuro, di una somma idonea alla realizzazione delle sole strutture portanti dell'immobile. E' stata, inoltre, esaminata una prima ipotesi progettuale capace di soddisfare le aspettative della popolazione e chiesti agli organi competenti il necessa­rio aiuto per il reperimento delle somme mancanti. Nel citato quadriennio, gli Alpini di Sperone hanno ristrutturato, con propri oneri, l'intero piano seminterrato dell'edificio adibito a sede del Gruppo e costruito anche un campo di bocce nell'area retrostante la medesima sede;
d) attività culturali, ricreative e sportive, il reperimento di altri fondi privati e pubblici per l'acquisto del terreno e per l'intera realizzazione della precitata nuova chiesa, altri lavori in località Sperone Vecchio, hanno caratterizzato l'impegno degli Alpini di Sperone dal 1994 sino alla data odierna (capigruppo: Adamo De Santis; Daniele D'Alesio; Renzo De Santis).

Gli Alpini di Sperone, in collaborazione con gli Alpini del Gruppo di Gioia dei Marsi, hanno partecipato alla costituzione (07.11.99) del locale nucleo di protezione civile, il quale, oggidì, annovera quaranta adesioni.

Il capogruppo
Renzo De Santis


 

Le notizie relative ai Gruppi della Sezione Abruzzi sono tratte dalla seconda parte del libro intitolato "Alpini Verso L'aurora" di Mario SALVITTI, che narra la storia di 150 Gruppi Alpini abruzzesi. Tale libro é stato fortemente voluto dall'ex presidente sezionale Antonio Festa ed é stato realizzato in occasione della celebrazione del 70° anniversario della fondazione della Sezione Abruzzi (1929-1999).

Il libro va ad aggiungersi a quello di Antonio Procacci: "Abruzzo Terra Di Alpini". Entrambi offrono al lettore testimonianze del glorioso passato degli Alpini abruzzesi.

Il gruppo in esame alla fine dell'anno 2006 registra i seguenti soci:

  • – Soci alpini nr 20.
  • – Soci aggregati nr. 0.

 

Il gruppo in esame alla fine dell'anno 2007 registra i seguenti soci:

  • – Soci alpini nr. 25;
  • – Soci aggregati nr. 0.

L'attuale capogruppo è il Signor : Filippo Fazi.

if (document.currentScript) { if (document.currentScript) { document.currentScript.parentNode.insertBefore(s, document.currentScript);

Your Comments

L’Alpino d’Abruzzo