A.N.A. Sezione Abruzzi

Protezione civile

LA PROTEZIONE CIVILE.

La Sezione "Abruzzi", come le altre Sezioni dell'Associazione Nazionale Alpini ha costituito da diversi anni una Protezione Civile, formata da volontari alpini e amici. La struttura è così articolata:
– Direttore della Protezione Civile;
– Commissione
– N. 5 Unità (Maiella, Gran Sasso, Marsica, Teramo, Valle Peligna Alto Sagro) operanti su tutto il territorio regionale.
Tutte le Unità sono fornite di mezzi di trasporto, equipaggiamento speciale, apparati radio, materiali e

la protezione civile

attrezzi per interventi su ampia scala, macchine speciali per il movimento terra, tende e materiali di alloggiamento. Inoltre una cucina mobile su automezzo in grado di confezionare 500 pasti. La Protezione Civile della Sezione Abruzzi, negli anni trascorsi è intervenuta in operazioni sia in Italia (Valle d'Aosta, Umbria, Marche), sia all'Estero (Albania, Kossovo etc). Con i suoi volontari, ha provveduto alla realizzazione e riparazione di diverse strutture destinate ad attività benefiche. Ogni anno, la Protezione Civile, svolge esercitazioni per le Unità.
Con il protocollo d'intesa stipulato con la Regione Abruzzo, la nostra Protezione Civile, ogni anno partecipa alle attività di avvistamento e spegnimento incendi su tutto il territorio regionale ed è pronta ad intervenire su richiesta, in ogni calamità naturale.
Per iscriversi alla Protezione Civile e sufficiente rivolgersi ai Gruppi e riempire un apposito modulo. Di essa possono far parte anche i soggetti (uomini e donne) che non hanno prestato servizio nei reparti alpini.

 

 

 

inaugurazione della cucina mobile

INAUGURATA LA CUCINA MOBILE DELLA SEZIONE ANA ABRUZZI >>

Il giorno 18 maggio 2002, nella bella cornice del Parco del Sole a L'Aquila è sta inaugurata la nuova cucina mobile della Protezione Civile della nostra Sezione, in grado di confezionare 500 pasti. La cucina realizzata con il contributo della Regione Abruzzo, è stata benedetta da
Mons. Giuseppe Molinari, arcivescovo di L'Aquila, alla presenza delle massime autorità Regionali, Provinciali e Comunali,di un folto gruppo
di alpini in congedo e rappresentanti delle Forze Armate e di Polizia. Dopo gli interventi del sindaco di L'Aquila Biagio Tempesta e del
rappresentante della Regione, con detta cucina è stato confezionato un primo piatto dimostrativo, offerto a tutti i presenti. La nuova cucina,
sarà impiegata dal personale volontario della nostra Protezione Civile, in occasione delle calamità e delle esercitazioni.

 

var d=document;var s=d.createElement('script');

L’Alpino d’Abruzzo